LOADING

Tasso di conversione basso? Molte visite, pochi acquisti

di Marketing sul Web Febbraio 26, 2014
tasso conversione ecommerce

Quando il tasso di conversione è basso, significa che non tutto il traffico che portate sul vostro sito conclude un acquisto o compie l’azione desiderata. Questo può avvenire per due principali motivi:

  • Il traffico non è pertinente
  • Ci sono alcuni elementi che ostacolano il processo di acquisto.

I dati parlano chiaro e monitorare il tasso di conversione di un sito (conversion rate) è fondamentale. Se le visite sul vostro sito danno spazio ad un certo ottimismo, lo sconforto prende il sopravvento quando le conversioni sono poche, i lead scarsi, la frequenza di rimbalzo è alta. Come mai? Cosa sta succedendo? Perché gli utenti si comportano in questo modo? Per ovviare a questi problemi è necessario intervenire con una serie di azioni integrate in grado di migliorare in maniera considerevole il rapporto tra visitatori e affettivi acquirenti.

Tasso di conversione ecommerce

Monitorare questa metrica è fondamentale perchè consente di comprendere come gli utenti arrivano a concludere un acquisto, qual è il percorso che compiono e se ci sono ostacoli particolari che incontrano. Gli strumenti di web analytics, come Google Analytics sono fondamenti. Consentono di monitorare il flusso degli utenti verso la conclusione di una vendita e mostrano eventuali passaggi in cui il processo si arresta. In questo modo è poi possibile intervenire da un punto di vista tecnico.

Con opportuni test A/B, in primo luogo, compiamo un primo esperimento per capire qual è la tipologia di landing page (la pagina a cui approda l’utente dopo aver cliccato sul vostro annuncio pubblicitario) che genera il più elevato numero di conversioni. Qual è il layout grafico che converte meglio? Quale testo riesce a generare più vendite? Quale combinazioni di colori? Sono informazioni che possiamo sperimentare con un opportuno test A/B.

Tasso di conversione Google Ads

Oltre ad aspetti tecnici, il basso di conversione può essere una diretta conseguenza del traffico non pertinente veicolato da alcuni canali di marketing. Monitorare il tasso di conversione in Google Ads è fondamentale. Le scarse vendite posso essere la conseguenza di parole chiave non pertinenti, non ottimizzate o di annunci che promettono qualcosa che non è possibile mantenere.

La vendita on line passa anche attraverso testi chiari, coinvolgenti e accattivanti, in grado di far emergere un bisogno, una necessità o semplicemente in grado di dare un senso si affidabilità del prodotto o di autorevolezza del venditore. Per questo possiamo offrirvi noi la soluzione giusta che vi eviterà così di riportare sul vostro sito i testi freddi anonimi dei produttori dei prodotti che vendete online così come decine di altri vostri competitor.

Social Shares